Link building e Brand building con Semalt SEO Agency


Hai un sito Web e i risultati delle tue attività non soddisfano le tue aspettative. Non ti preoccupare!

Abbiamo la migliore soluzione al tuo problema. Dovrai lavorare su due punti essenziali: link building e brand building.

Link building è uno dei pilastri delle strategie SEO. Creando una rete di collegamenti al tuo sito Web, mostra a Google che il tuo sito Web è un riferimento nel suo dominio e merita di essere in cima alla SERP. Inoltre, dovrai lavorare sul tuo marchio. Un marchio riconoscibile ti consente di vendere prodotti ad alto volume a un prezzo più elevato. È anche noto che i leader di mercato sono aziende che investono molto nel branding.

Lo scopo di questo articolo è spiegare come Semalt Agency può aiutarti a pianificare il processo di creazione dei link e lo sviluppo del marchio, per rendere questo processo il più trasparente possibile e adattarlo al tuo budget.

Creazione link: scopri come utilizzare questa strategia

Sapevi che il motore di ricerca è il lavoro di classificazione si basa su ciò che i link hanno da dire? È attraverso di esso che il bot esplora nuovi contenuti per indicizzare e percepire la relazione tra le pagine.

Queste relazioni mostrano la rilevanza di una pagina web, che è essenziale per essere ben posizionato nei risultati di ricerca.

Sì, la creazione di un sito Web con un design reattivo, il miglioramento della velocità delle pagine e la creazione di contenuti pertinenti sono buone opzioni. Tuttavia, non è abbastanza avere i migliori risultati nel tuo marketing digitale. È tempo di studiare la creazione di collegamenti e creare una potente rete di collegamenti al tuo sito Web!

Che cos'è la creazione di collegamenti?

La creazione di collegamenti è l'insieme di strategie SEO che mirano a creare una rete di collegamenti a una pagina al fine di generare traffico e rafforzare la tua autorità sui motori di ricerca.

Questi collegamenti possono essere esterni o interni. Ma quando si tratta di creare collegamenti, di solito pensiamo a collegamenti esterni: vale a dire collegamenti acquisiti da altri siti, chiamati anche collegamenti a ritroso o collegamenti in entrata.

Il ruolo di questi link è mostrare a Google la popolarità e l'autorità del sito sul mercato. Il ricercatore cerca i collegamenti che puntano al sito per vedere se è sufficientemente citato e ha buoni riferimenti o meno.

Più link il tuo sito web riceve da attendibili, siti popolari e di riferimento, più è rilevante nel suo settore di competenza.

Ora parliamo del perché i collegamenti sono così importanti.

Perché i collegamenti sono importanti?

I collegamenti sono importanti finché esiste il Web. Il World Wide Web può essere definito come un insieme di documenti interconnessi che formano un "Web".

I collegamenti sono quindi responsabili di questa interconnessione, consentendo agli utenti di navigare tra pagine, siti, immagini, video e file.

I motori di ricerca si basano su questa struttura di collegamenti per esplorare e classificare i siti Web.

Mentre inizialmente c'erano relativamente pochi siti, tutto andava bene. Ma il volume di utenti, siti Web, contenuti e ricerche è aumentato notevolmente. Di conseguenza, i motori di ricerca hanno dovuto migliorare i loro algoritmi per fornire risultati di ricerca migliori.

In primo luogo, i motori di ricerca hanno lasciato la necessità di registrarsi e hanno iniziato a inseguire le pagine web per la sua indicizzazione, con l'obiettivo di catalogare tutte le pagine Web e rendere i contenuti disponibili agli utenti in modo ordinato.

Per adempiere a questa missione, i motori di ricerca hanno utilizzato la struttura interconnessa di la rete. Funziona fino ad oggi; i link mostrano i percorsi web dei robot dei motori di ricerca, che si spostano tra i siti per nuovi contenuti o aggiornamenti.

Da allora, non è più stato necessario elencare i siti in ordine alfabetico ordine. È stato necessario analizzare ciò che le pagine offrivano e se avevano le informazioni che gli utenti volevano trovare.

L'intenzione era di misurare la pertinenza del sito in base a il numero di collegamenti ricevuti da altri siti. La logica era la stessa nel campo accademico: più citazioni riceve un autore, più autorità ha nel suo campo di conoscenza.

Quindi , maggiore è il numero di collegamenti ricevuti da un sito, più pertinente è nel suo settore di competenza.

Pertanto, i collegamenti dimostrano l'autorità di un sito Web. Questo è anche il modo in cui i link sono diventati importanti per i motori di ricerca e i professionisti SEO.

In che modo Google valuta i collegamenti?

L'algoritmo di Google utilizza una moltitudine di fattori per classificare un pagina e alcuni di questi fattori vanno nella valutazione dei collegamenti da parte di Google.

Ora, quali fattori dobbiamo considerare nella nostra strategia di costruzione dei collegamenti?

Numero di collegamenti

Questo è stato il primo criterio adottato da Google. Era la base del Page Ranking: più link riceve un sito, più è rilevante. Il numero di collegamenti a una pagina ha mostrato la sua popolarità sul Web.

Oggi questo criterio rimane uno dei fattori più importanti nella valutazione dei collegamenti di Google. Non può venire da solo, però; è inutile ricevere molti collegamenti da siti non pertinenti e affidabili. È necessario combinare la quantità con i fattori che vedremo di seguito.

Diversità dei collegamenti

Cosa pensi valga di più: una persona che dice più volte che sei gentile, o più persone che dicono una volta che sei gentile? Più persone parlano bene di te, maggiore è il riconoscimento che ricevi nel tuo gruppo.

Questo è anche il modo in cui Google valuta e classifica ogni sito web. Per il motore di ricerca, il sito mostra più autorità quando riceve collegamenti da diversi domini diversi. Pertanto, la diversità del profilo del collegamento è inclusa nella valutazione.

Contesto del collegamento

Google può comprendere il contesto attorno al collegamento per vedere indipendentemente dal fatto che sia realmente pertinente o meno.

Google valuta anche le parole che compaiono vicino al collegamento, chiamate anche ricorrenze. Queste parole aiutano il motore di ricerca a comprendere l'argomento della pagina e determinare se il collegamento ha senso in quel contesto oppure no.

Testo di ancoraggio

anchor text, che è il testo cliccabile del collegamento, dice molto sulla pagina collegata. Di solito, fornisce una parola chiave o una breve descrizione di ciò che l'utente troverà sulla pagina quando fa clic sul collegamento. Pertanto, Google utilizza questo fattore per indicizzare le pagine.

Affidabilità

Il motore di ricerca ha iniziato a considerare l'affidabilità dei siti nella classifica.

Quindi, più il tuo sito è vicino a siti attendibili, più il tuo sito Web sarà affidabile anche per Google e maggiore sarà la quantità di link che il tuo sito riceverà.
< div>

Collegamenti da altre pagine al tuo sito Web

Nella creazione di dipendenze, puoi lavorare con dipendenze interne ed esterne. Tuttavia, è importante sapere quale ha il maggior peso nella classifica.

Per capire, basti pensare: Google si fida di più di ciò che il tuo sito dice di sé ( link interni) o cosa dicono altri siti sul tuo sito (link esterni)?

Link dal tuo sito alle tue pagine

I link che inserisci il tuo sito web non è pesante come i backlink, ma aiuta a mostrare la gerarchia delle tue pagine a Google.

Collegamenti dal tuo sito ad altre pagine

Inoltre, anche i collegamenti dalle tue pagine che conducono a siti esterni hanno un peso nella classifica.

Google valuta anche se fornisci collegamenti a popolari, affidabili, e siti autorevoli.

Velocità di guadagno del link

All'inizio del SEO, i backlink erano uno dei principali strumenti del black hat, che sono pratiche utilizzate per ingannare il ricercatore.

Molti siti Web hanno creato fattorie di link o hanno utilizzato programmi per acquistare e vendere link. Pertanto, hanno rapidamente guadagnato backlink.

Di conseguenza, Google ha rafforzato il suo algoritmo per identificare e penalizzare questo tipo di pratica. Una delle risorse per verificarlo è verificare la velocità dei collegamenti vincenti.

Ottenere molti collegamenti in un breve periodo di tempo di solito crea un sistema black hat, perché un profilo di link naturale ha una crescita progressiva.

Nofollow x Dofollow

Un altro fattore che Google valuta quando analizza i collegamenti su una pagina è l'attributo nofollow. Quando questo attributo viene inserito nel codice del collegamento, il bot sa che non dovrebbe essere preso in considerazione per il posizionamento della pagina collegata.

In altri le parole, i link nofollow non trasmettono il link juice.

Creazione del marchio: analisi delle esigenze del mercato, dei concorrenti e del pubblico di riferimento

To creare un marchio unico, sono necessarie informazioni aggiornate sui punti di forza e di debolezza della concorrenza, nonché una comprensione di chi sia il tuo pubblico di riferimento.

Durante la ricerca in letteratura, gli analisti utilizzano 4 metodi di analisi delle informazioni.

- Strutturalmente funzionale. Analizziamo non solo attori del mercato, ma anche produttori di materie prime, fornitori, logistica, società di trasporto, distributori e venditori.

- Analisi comparativa. Analizziamo le aziende con lo stesso tipo di attività. Ad esempio, solo società o agenzie di trasporto che promuovono il marchio.

- Analisi dei contenuti. Evidenzia le tendenze . Ad esempio, analizzando il mercato dei prodotti vitivinicoli, parliamo degli ultimi sviluppi nella progettazione di etichette.

- In -analisi approfondita. Determiniamo i vantaggi e gli svantaggi dell'azienda, nonché le opportunità e le minacce che provengono dall'ambiente esterno.

Come risultato dello studio, otteniamo informazioni complete su una specifica area di business, tendenze di sviluppo del settore e prospettive di mercato. Le statistiche aiuteranno a definire correttamente il vettore di sviluppo del marchio.

Strategia di branding

Hai stato addestrato? Cominciamo a studiare le fasi della creazione di un marchio. Naturalmente, dopo aver letto questo articolo, puoi decidere che tutto è facile e semplice e che chiunque può creare il proprio marchio. Tuttavia, per un buon sviluppo del marchio, è necessario avere esperienza nella gestione dei progetti, conoscenza della pubblicità, del design e persino della psicologia, nonché informazioni complete sulla situazione del mercato in cui si prevede di posizionare il proprio marchio.

Il progetto di branding comprende le seguenti fasi principali:
  1. Design, descrizione degli obiettivi e pianificazione del progetto.
  2. Analisi dell'attuale situazione del mercato (ricerche di mercato).
  3. Redazione e aggiornamento di specifiche tecniche per lo sviluppo di elementi del marchio.
  4. Ricerca di un esecutore e controllo dell'esecuzione di il lavoro.
  5. Promuovere il marchio e monitorarne l'efficacia.
Se hai il tuo marchio ma perde la sua popolarità e rilevanza e perde la sua posizione sul mercato e sui suoi consumatori, allora devi cambiare il tuo marchio. La pratica globale mostra che un cambiamento di successo del marchio può dare nuova vita al marchio, ma creare un nuovo marchio è costoso. Pertanto, non abbiate fretta di tagliare immediatamente tutto dalla vite e ricominciare.

Considereremo ogni fase del processo di progettazione del marchio in modo più dettagliato.

PASSAGGIO 1: Progetta, descrivi gli obiettivi e pianifica un progetto di sviluppo del marchio

Pianificazione è la chiave per la corretta attuazione del tuo progetto. Senza una procedura chiara e ben ponderata, non sarai in grado di realizzare il tuo progetto senza perdere di vista tutto.

Lo scopo principale del piano è organizzare le tue azioni, fissare scadenze e sequenze di compiti, stabilire un budget e disporre dei mezzi per valutare il raggiungimento degli obiettivi.

In questa fase, è necessario determinare e meglio prescrivere l'obiettivo della creazione di un marchio (l'obiettivo deve corrispondere alla missione dell'organizzazione), il ruolo del marchio nell'architettura di altri marchi o marchi aziendali e le caratteristiche desiderate del marchio (qualità, ciclo di vita, vantaggi competitivi, ecc.) e formulare parametri misurabili del marchio, in base ai quali sarà ulteriormente valutata la sua efficacia.

È anche necessario analizzare le risorse disponibili dell'azienda (finanziarie, manodopera, informazioni, ecc.), pianificare i termini del progetto e indicare t ha il budget dell'azienda per il progetto. Se il progetto sarà gestito da più persone, è necessario determinare il team di persone responsabili del progetto.

PASSAGGIO 2: Analisi della situazione attuale e ricerche di mercato

Dopo aver definito un piano di sviluppo del marchio, è necessario analizzare l'attuale situazione del mercato. Questo passaggio può essere suddiviso in diversi passaggi secondari:

- Raccolta e analisi delle informazioni sul marchio

< div> - Analisi della concorrenza